Sega a Nastro – quale prendere



In questa guida spieghiamo come scegliere una sega a nastro. Nel campo del fai da te, non tutti gli attrezzi sono piccoli e compatti, ne esistono alcuni, come la sega a nastro, che risultano essere particolarmente ingombranti e costosi, ma anche indispensabili per effettuare dei tagli al materiale che siano precisi al millimetro.

Purtroppo, spesso strumenti come questo vengono evitati, soprattutto perché risulta davvero difficile scegliere una sega a nastro studiandone ogni singola caratteristica. Comunque, non devi preoccuparti, oggi proponiamo una guida su come scegliere la sega a nastro, così da informarti su tutto ciò che dovresti sapere su questo strumento così utile.


Caratteristiche della Sega a Nastro

La sega a nastro è un grosso macchinario che può appartenere a diverse tipologie, abbiamo per esempio la segatrice a nastro industriale, molto costosa ed imponente, che prevede il nastro seghettato ed un piano sul quale riporre il pezzo di legno o qualsiasi altro blocco da tagliare. Poi abbiamo la sega a nastro dotata di pneumatici, che può essere spostata e che dunque si rivela la scelta migliore per le piccole falegnamerie o per gli appassionati di fai da te.

Questo strumento è sempre dotato di due ruote, una delle quali è responsabile diretta dell’attivazione della lama a nastro dentato, che poi è lo strumento che consente il taglio. L’altra ruota interna, invece, ha il compito di guidare e di tenere tesa la lama. Il risultato combinato dell’azione di queste due ruote, è lo scorrere del nastro seghettato ed il taglio preciso del legno. Sono anche presenti dei cuscinetti che fungono da guida per il nastro, e che impediscono che questo possa scivolare fuori rischiando di causare molti danni. Oltre al motore, una buona segatrice a nastro possiede sempre un piano di lavoro più o meno inclinabile, ed un meccanismo che ti consente di personalizzare la velocità della lama.


Come Scegliere Sega a Nastro

Come spiegato in precedenza, scegliere una sega a nastro non è un’operazione semplice. Esistono infatti diversi elementi che dovrai tenere a mente, per scegliere un attrezzo di qualità ed in grado di effettuare lavorazioni del legno connotate dalla grande precisione. Intanto devi sempre considerare la tipologia di lama, la sega a nastro non è pensata per tagliare uniformemente qualsiasi materiale, dato che questo compito spetta appunto al nastro seghettato. La dentatura a nastro, per esempio, è ideale per il taglio dei materiali ferrosi, mentre la dentatura seghettata si adatta meglio al metallo più robusto. Ma esistono anche altre tipologie di lame, come quella ondulata, a salto e quella a gancio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...