A cosa serve un aspiratrucioli ?

Come indica il suo nome, l’aspiratrucioli è il compagno ideale di tutti coloro che amano lavorare il legno. Rientra nella categoria dei macchinari da laboratorio ed il suo utilizzo è praticamente indispensabile per tutti i tipi di lavorazione del legno – piallatura, fresatura, segatura in serie – che determinano una notevole asportazione di materiale.

L’aspiratrucioli si distingue da un aspiratore classico per il diametro del tubo d’aspirazione più grande e per la minore forza di aspirazione. Il suo funzionamento è studiato per privilegiare il volume d’aria aspirato così da ottimizzare l’evacuazione dei trucioli senza dover continuamente pulire i tubi intasati o vuotare il sacco di recupero ! Il suo funzionamento è molto semplice : un motore collegato ad un elica forma la turbina d’aspirazione. Quest’ultima presenta da un lato un tubo da raccordare al tuo macchinario, e dall’altro due sacchi :

  • inferiore, che raccoglie i trucioli di legno ;
  • il sacco di filtraggio, situato nella parte superiore, che espelle l’aria aspirata filtrando al contempo la polvere di legno volatile contenuta nei trucioli.

 Per finire, alcuni aspiratrucioli sono muniti di diverse uscite d’aspirazione – in genere due o tre – per consentire di poter utilizzare vari macchinari contemporaneamente senza doverla spostare o perdere tempo per raccordarla. 


Quali sono le principali caratteristiche da valutare ?

Potenza dell’aspiratrucioli

 Come molti macchinari da laboratorio, anche gli aspiratrucioli hanno diversi tipi di motore :

  • universale (a carbone) ;
  • asincrono, è un motore affidabile e poco rumoroso ;
  • monofase o trifase , in base al tuo impianto elettrico.

La potenza del motore esprime diverse funzionalità operative : 

  • da 400 a 1000 watt, sono macchinari perfetti per un utilizzo occasionale o amatoriale. Si può raccordare un solo tubo di aspirazione per non perdere efficacia ;
  • da 1000 a 2000 watt, si tratta di macchinari per un utilizzo frequente o semi-professionale ;
  • oltre 2000 watt, per ambito professionale; sono aspiratrucioli in grado di funzionare senza cedimenti per tutto il giorno su numerose macchine aspirando un volume d’aria davvero importante.

Volume d’aspirazione e capacità della vasca di recupero

 Assieme alla potenza del motore, questi dati ti potranno orientare verso la scelta dell’aspiratrucioli più adatto alle tue esigenze. 

Volume d’aspirazione

Il volume d’aspirazione si esprime inm3/h – a volte in minuti o secondi – e determina la capacità di aspirazione del tuo impianto. I valori partono all’incirca da 850 m3/h e possono facilmente superare i 3500 m3/h per l’utilizzo industriale. 
 Per un utilizzo occasionale o regolare, ti consiglio di orientarti su un valore medio di 1500 m3/h, che ti garantisce un’aspirazione ottimale e che non ti limita per degli utilizzi futuri più consistenti.  

Capacità della vasca di recupero 

La capacità della vasca di recupero si esprime in litri. Non sottovalutare questo dato poiché la lavorazione del legno crea un’enorme quantità di trucioli, soprattutto durante la piallatura. L’importante è non essere costretti a cambiare il sacco ogni mezz’ora ! Da 60 litri alle doppie vasche da 280 litri ognuna, hai una vasta scelta : se il tuo laboratorio te lo permette, scegli una vasca da 150 litri minimo, che garantisce versatilità e un ingombro medio. 


Ergonomia e maneggevolezza

Peso

 Il peso – da 25 kg a più di 200 kg – varia in funzione dell’utilizzo che ne farai e del tuo laboratorio. Se dovrai riporre l’aspiratrucioli dopo ogni utilizzo, scegline uno montato su ruote. I macchinari più pesanti sono destinati ad un utilizzo industriale e su ampie superfici.

Livello sonoro

 Il livello sonoro di un aspiratrucioli può superare gli 85 dB ! In tutti i casi, per lavorare in un atelier è sempre meglio utilizzare un buon casco di protezione ! 

Lunghezza del flessibile

La lunghezza del flessibile non deve essere troppo grande se non vuoi perdere efficacia di aspirazione ! Si possono tuttavia acquistare tubi di lunghezze maggiori a seconda dei modelli e delle tue necessità.  

Diametro d’aspirazione

Il diametro d’aspirazione dipende dal tipo di macchinari che utilizzi nel tuo laboratorio – sega circolarepiallatricecombinata per legno, ecc. Lo standard è di 100 mm ma si può arrivare a 200 mm per l’utilizzo industriale. 

Materiali

 Per quanto riguarda la struttura dell’aspiratrucioli preferisci il metallo e l’acciaio per una maggiore solidità. Infatti un telaio e degli archetti in metallo (gli archetti servono a mantenere i sacchi in posizione) ti garantiscono una buona robustezza. Allo stesso modo l’elica e la turbina possono essere in plastica o in acciaio. L’acciaio è sempre la scelta migliore, tanto più che l’elica non è riparata dall’eventuale urto con un nodo di legno !


Turbina d’aspirazione

La turbina d’aspirazione permette una certà versatilità : sta a te raccordare un sistema d’aspirazione in base alla disposizione dei tuoi macchinari. Si tratta di un sistema molto efficace, progettato con grande attenzione. 


Vantaggi per la salute nell’utilizzo di un aspiratrucioli

Un laboratorio salubre

 Un aspiratrucioli efficace deve proteggere i tuoi polmoni dalla polvere di legno, volatile e nociva. La polvere viene trattenuta nel sacco di filtraggio, ma attenzione, questi ultimi possono essere di maggiore o minore qualità. 

Il tasso di filtrazione si esprime in micron, o in milligrammi per metro cubo : è sempre preferibile investire in un modello ad alta capacità filtrante, soprattutto per l’utilizzo regolare e per proteggere i tuoi polmoni ! Occorre quindi valutare la superficie filtrante e la capacità di filtrazione in micron : dei valori elevati garantiscono una filtrazione ottimale. Alcuni modelli d’aspiratore possono essere muniti di una cartuccia filtrante – installata al posto del sacco di filtraggio, in grado di offrire un tasso di filtrazione fino a 10 volte maggiore ; deve essere cambiata regolarmente.  

Si tratta di un accessorio praticamente indispensabile per un utilizzo quotidiano dei tuoi macchinari, per catturare anche le polveri di taglio più sottili ! La cartuccia va scelta in base al diametro del collettore – la parte sulla quale si fissa il sacco di filtraggio iniziale. Se utilizzi una cartuccia filtrante, ti serve un sacco d’aspirazione a tenuta stagna di plastica, e non in tessuto, altrimenti perde di efficacia 



Consigli per l’uso e l’installazione

Puoi installare degli otturatori a valvola sugli aspiratori a doppia aspirazione (biforcazione) per non perdere capacità di aspirazione quando è in funzione un solo flessibile.

Togli i pezzi di legno più consistenti per non rovinare l’elica della turbina o forare il sacco se è di plastica. Utilizza una maschera di protezione quando lavori il legno e indossa delle protezioni acustiche.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...