Perché una combinata e cosa ci faccio?

Sezionatrice per pannelli-fresatrici FK 250 F – 400 V

L’interesse primario di una combinata per legno è di mettere insieme tutti i macchinari in uno, permettendo di procedere a tutti i lavori del legno anche in spazi ristretti. Così si orienta un motore da una macchina all’altra regolando la cinghia e seguendo le mansioni da svolgere.

La caratteristica principale da conoscere e scegliere è il numero di operazioni proposte – da 2 a 6 se non di più – e l’aggiunta di accessori. Inutile adocchiare macchinari a 6 operazioni se vuoi solo piallare delle porte o tagliarle alla misura giusta. Un falegname alle prime armi o un tuttofare occasionale può facilmente accontentarsi di una macchina che combina 3 operazioni.

In questo modo, troviamo due principali tipi di combinate:

  • la combinata 2/3 oparazioni. Esempio: spianatura & piallatura & mortasatura o sega da banco & fresatrice;
  • la combinata 5/6 operazioni. Esempio: spianatura & piallatura & sega da banco & fresatrice & tenonatrice.

Ecco le funzioni che possono convenire a un utente convenzionale o che scopre il legno:

  • spianatura, per rendere perfettamente squadrate due facce di un pezzo di legno;
  • piallatura, per tagliare un legno nella sezione voluta, dopo la fase di spianatura;
  • sega per misurare e delineare, per tagliare alle dimensioni volute pannelli o pezzi di legno con precisione;
  • fresatura, per profilare il legno grazie a uno strumento che ruota su un asse verticale.

Per un uso professionale o più specifico, si può aggiungere:

  • carrello per tenonare, si tratta di un utensile destinato a facilitare la creazione di tenoni in serie;
  • mortasatura, per i lavori di assemblaggio in serie;
  • sega circolare con incisore, per tagliare in maniere ideale il melaminato o dei pannelli con rischio di schegge destinati a essere apparenti. Ideale per i costruttori!

Seconda informazione da determinare, lo spazio di cui disponi:

  • riguardo l’ingombro, il tavolo spiegato del carrello della sega piò superare i 3 metri mentre una mini-combinata non supererà i 90 centimentri totali di lunghezza;
  • le combinate piccole pesano 50 kg ma le macchine professionali superano una tonnellata.

Quindi sta a te vedere se desideri una macchina trasportabile e pratica o se preferisci una combinata fissa polivalente.

Ultimo criterio essenziale: il budget. Una combinata a due operazioni di bassa gamma la trovi per circa 500 euro, una macchina professionale superpotente a più di 10.000 euro… Attenzione al portafoglio!

Per concludere questa introduzione, bisogna capire che spetta a te orientarti – ed è complicato a volte! – in base a quello che devi fare come lavori, lo spazio di cui disponi e soprattutto il budget.  


Di quale potenza ho bisogno?

sega circolare-fresatrice FK 200 R

Devi sapere che una combinata per legno a sei operazioni gira il più delle volte con tre motori. Per un modello a tre operazioni, troviamo quindi generalmente uno a due motori.

Estistono due tipi di motori per questo macchinario:

  • universale (a carboni);
  • asincrono (meno rumoroso).


I motori si distinguono in due versioni – monofase o trifase – da determinare seguendo la configurazione elettrica della tua officina.

Consiglio furbo: opta per un motore dotato di una protezione termica che lo protegge in caso di surriscaldamento!


A cosa serve la potenza della combinata?

SEZIONATRICE FRESATRICI FK 250 F – 230 V

Ecco un breve riassunto pratico operazione per operazione!

  • Piallatura/spianatura: condiziona la capacità del macchinario di togliere più o meno materia dal pezzo di legno facilmente e senza rischi; questa caratteristica si chiama altezza di passata. Inoltre, influenza la velocità alla quale possono essere trascinati i pezzi tramite dei rulli che fanno scorrere il legno su dei ferri della piallatrice.
  • Segatura: più il tuo macchinario è potente, più puoi tagliare sezioni importanti – o dei legni duri senza difficoltà, come la quercia. Attento a non sopravvalutare le capacità di taglio del macchinario!
  • Fresatura: ancora una volta, la potenza migliora le possibilità! L’utensile installato sulla fresatrice può togliere più materia e diminuire il numero di passate richieste. Sulle combinate di media/alta gamma, si può accedere a una leva di velocità – a giri al minuto – molto pratica secondo i lavori richiesti (sbozzatura, finitura, tipo di utensile, ecc.).
  • Tenonatura e mortasatura: ripetiamo… maggiore è la potenza… maggiore è la polivalenza, l’aumento delle sezioni, la scelta della velocità per la mortasatrice, la capacità di togliere materia per la tenonatrice, ecc.!

Sul mercato, le potenze disponibili vanno da 1000 W a più di 3000 W – talvolta sono anche indicate in CVcavallo vapore: 2, 3, 4 CV per esempio.

Sostanzialmente, le combinate che vanno da 1000 W a 1700 W riguarderanno le macchine trasportabili o che convengono perfettamente a lavori di falegnameria ed ebanisteria classica. Se vuoi diventare carpentiere, devi pensare più in grande! Con motori di più di 2000 W, il lavoro su ogni tipo di legno e sezione ti è possibile senza problemi seguendo le possibilità della macchina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...